Animali Guida: quali sono e come trovarli

Gli animali guida non sono creature mitologiche, ma guide spirituali che vivono intorno a noi. Capire con quale animale siamo più in sintonia, più in risonanza ci aiuta a riconetterci con i nostri istinti primordiali, spesso soffocati dalla vita moderna.

Se vuoi scoprire quali sono gli animali guida e come trovare il tuo, continua a leggere oppure salta direttamente a:

Gli animali guida nella storia

Gli esseri umani hanno sempre avuto un rapporto speciale con il mondo animale. Basti pensare alle pitture rupestri a Lascaux, in Francia, agli dei dalla testa di animale degli egiziani, all’abbigliamento degli sciamani ecc..

Animali Guida
Grotte di Lascaux (18.000-16.500 anni fa)

Agli albori dell’umanità, la consapevolezza del legame con il mondo animale si basava sulla necessità di sopravvivenza. Si pensa che le pitture rupestri fossero una sorta di “magia simpatetica”. Invocare disegnandolo lo spirito della bestia porterà successo nella caccia, e quindi la sopravvivenza della tribù. Nel corso dei secoli questa dinamica è cambiata.

Gli egiziani non identificavano i loro dei con gli animali per garantire la sopravvivenza. Hanno impregnato di un significato divino certi tratti che hanno identificato in alcuni animali. Gli dei e le dee egiziane erano spesso raffigurati con teste di animali: Anubi dalla testa di sciacallo, Horus dalla testa di falco e Bast dalla testa di gatto, per citarne alcuni. Questo ha spostato la dinamica da quella dell’animale reale trovato nel mondo fisico, all’essenza dell’animale che si trova nel regno archetipico, il regno dello spirito.

Le culture antiche successive, come quella greca ad esempio, celebravano alcune divinità che avevano rapporti speciali con gli animali. Ma invece che assumere le caratteristiche fisiche dell’animale, come nelle epoche precedenti, le bestie venivano raffigurate al loro fianco. Come ad esempio il cervo e il segugio di Artemide, la scrofa di Ceridwen o il cavallo di Epona. Questi animali erano considerati sacri alla divinità e offrivano un mezzo attraverso il quale l’individuo poteva connettersi con il Divino.

Totem

Il concetto di animali totem si trova in molte culture indigene. Un totem denota una relazione speciale, o parentela, che la tribù o la famiglia ha con un determinato animale o animali. I totem dei popoli delle Prime Nazioni del Pacifico nord-occidentale, come gli Haida, affascinano ancora gli studiosi. Gli esseri o gli animali raffigurati sui totem indicavano le energie guida della famiglia o della tribù. Indicavano anche relazioni tra famiglie che avevano le stesse energie guida. Come sostiene la tradizione americana dei Twisted Hairs, siamo tutti nati con un animale totem. Quell’animale ci guiderà attraverso il nostro intero cammino sulla terra.

Ancora oggi, molte persone si avvicinano a un animale (totem) provando un legame forte e profondo. Non deriva necessariamente da una connessione tribale o familiare, ma c’è qualcosa nei tratti e nelle caratteristiche dell’animale che risuona con il nostro senso del sé. Usare gli animali totem in questo modo può aiutarci a conoscere noi stessi e offrirci molte informazioni. Piuttosto che usare l’animale come via d’ingresso per la connessione Divina, l’animale ci aiuta a comprendere noi stessi e allinearci con il nostro più alto e vero sé. Alcuni animali guida rimangono con noi per anni, assistendo ai momenti fondamentali che attraversiamo per crescere. Altri rimangono con noi per ricordarci la nostra Essenza e la nostra verità, agendo come un faro per illuminare il nostro cammino. Altre guide animali appariranno nelle nostre vite per un breve periodo, in relazione a una situazione particolare nella quale la loro energia è più utile.

Come trovare il nostro animale guida

Ricordate che entriamo in risonanza con animali che troviamo intorno a noi, nel nostro ambiente. Ad esempio, un nordamericano può sentire più vicina l’energia dell’orso piuttosto che quella del leone. C’è una sfumatura particolare negli insegnamenti di ogni animale che è intimamente collegata alla terra su cui cammina. La forza necessaria per i boschi è diversa da quella necessaria per le pianure e, a un livello profondamente inconscio, rispondiamo alle connessioni che ci legano anche al nostro ambiente.

Animali Guida

Ci sono diversi modi per scoprire i nostri animali guida. Per molte popolazioni indigene, come i Lakota Sioux e gli Ojibwa, la ricerca della visione è un modo per connettersi con il tuo totem animale. Uno degli obiettivi della visione è purificarti e liberare ogni paura in modo che il tuo totem possa presentarsi.

Trovare gli animali guida con la Meditazione

Una visione potrebbe non essere possibile nell’ambiente urbano contemporaneo, ma puoi determinare la tua guida animale in un modo simile a una visione attraverso la meditazione.

Ecco i consigli per trovare il tuo spirito animale guida:

È importante entrare nella meditazione liberi da tensioni, stress o paure. Prendersi del tempo per prepararsi e purificarsi è importante.
Fai un bagno, liberando lo sporco e la sporcizia del corpo e dell’anima. Prepara uno spazio libero da interruzioni.
Segui il tuo respiro finché non ti senti completamente radicato nel tuo centro.
Quindi chiama il tuo animale guida.
Una vera guida si presenterà tre volte, in tre modi diversi, per farti sapere con certezza che ha scelto te.

Dopo aver determinato la tua guida animale, dedica un po’ di tempo a familiarizzare con il suo habitat, comportamento, metodo e modo di comunicazione. Si tratta di sviluppare una relazione, non diversa da una relazione umana. Più comprendi gli attributi particolari della tua guida animale, più chiaro diventerà il messaggio dietro la tua scelta da parte della guida. Meditare con l’energia dell’animale o raccogliere statue e immagini faciliterà una forte connessione. Lavorare con queste guide animali ci collega sia a noi stessi che alla terra.

Animali guida significato e caratteristiche

Ecco il significato e le caratteristiche di alcuni degli animali guida più comuni:

  • Alce: Adeguata rivelazione, Il sacro
  • Ariete: Forza, Sicurezza
  • Armadillo: Come difendersi
  • Asino: Pazienza, Umiltà
  • Cane: Lealtà, Amicizia, Protezione
  • Capra: Agilità, Indipendenza
  • Cavallo: Viaggio, Energia, Resistenza
  • Cervo: Dolcezza, Allerta, Capacità di ascoltare
  • Cinghiale: Comando, Forza spirituale
  • Coniglio: Movimento, Fertilità
  • Elefante: Famiglia, Memoria
  • Gatto: Magia, Indipendenza
  • Giaguaro: Tenacia, Visione psichica
  • Gorilla: Forza gentile, Nobiltà
  • Leone: Comando, Nobiltà,Energia
  • Leopardo: Istinti interiori, Superamento del passato
  • Lupo: Costante, Sociale, Adattabilità
  • Maiale: Intraprendenza, Impavidità
  • Marmotta: Tenacia, Confini
  • Mucca: Comunità, Contentezza
  • Orso: Forza, Cautela, Potere della Terra
  • Orso polare: Resistenza, Solitudine
  • Pantera: Ferocia, Valore
  • Pecora: Fiducia, Pace, Comunità
  • Pipistrello: Iniziazione, Rinascita, cambiamenti
  • Porcospino: Innocenza, Meraviglia, fiducia
  • Puzzola: Rispetto, Costanza, pace
  • Ratto: Socialità, Sopravvivenza
  • Riccio: Protezione, Leggerezza, Meraviglia
  • Scimmia: Imbroglio, Integrazione del buio
  • Scoiattolo: Attività, Preparazione
  • Talpa: Messa a terra, Introspezione
  • Tasso: Custode di storie
  • Tigre: Potere, tatto, Avventura
  • Topo: Furtivo, Attenzione ai dettagli
  • Volpe: Abilità, Ingegno, Pazienza

Fonti e ulteriori esplorazioni sugli animali guida

  • Animal-Speak: The Spiritual & Magical Power of Creatures Great & Small di Ted Andrews. (Ebook oppure Copertina rigida)
  • Animal Spirit Guides: manuale per identificare e comprendere il tuo spirito animale guida di Steven D. Farmer (Libro – Lingua Inglese oppure e-book oppure gratis con Kindle Unlimited)
  • Messaggi dai tuoi animali guida (Carte)
  • L’oracolo degli spiriti animali (Con 68 Carte) – di Colette Baron-Reid
Loracolo degli spiriti animali

Riflessioni intuitive (25-31 Gennaio)

Queste riflessioni sugli animali guida fanno parte di un più ampio progetto di lavoro interiore e crescita personale. Una serie di riflessioni personali che seguono i cicli delle stagioni per aiutarci a ri-conetterci con la natura.
Se vuoi saperne come funziona, puoi leggere questo articolo: Ruota dell’Anno, conoscenza di sé attraverso il ciclo delle stagioni

Altrimenti, se vuoi dedicare del tempo a conoscere il tuo animale guida, prova semplicemente a fare una delle seguenti riflessioni per ogni giorno della settimana:

  • 25 gennaio: Con quale animale hai un legame particolare?
  • 26 gennaio: di quali animali (se ce ne sono) hai paura?
  • 27 gennaio: Cosa pensi del tuo lato istintivo?
  • 28 gennaio: rifletti su un periodo della tua vita in cui hai avuto un incontro significativo con uno o più animali.
  • 29 gennaio: medita e fai emergere un’immagine dell’animale che ti parla del suo messaggio.
  • 30 gennaio: Qual è la tua percezione della differenza tra i regni superiori, il mondo sotterraneo e la pianura terrestre?
  • 31 gennaio: verso quale animale sei particolarmente attratto?

Estratto da: Tiffany Lazic. “The Great Work: Self-Knowledge and Healing Through the Wheel of the Year”.

The Great Work

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *